Umbria Folk Festival, chiusa con successo la settima edizione

UMBRIA FOLK FESTIVAL 2013 CHIUDE I BATTENTI CON SUCCESSO

Con un’edizione di grande qualità
si consacra come una delle manifestazioni musicali più importanti su territorio umbro e nazionale

Con il magnifico concerto di IMANY, seguito dall’esibizione dell’ORCHESTRA GIOVANILE DI MUSICA POPOLARE capitanata e sapientemente diretta da AMBROGIO SPARAGNA, ha chiuso sabato scorso (24 agosto) ad Orvieto i battenti la settima edizione di Umbria Folk Festival, rassegna di musica, cultura e gastronomia che si è svolta dal 20 al 24 agosto. La manifestazione – organizzata da Parametrica, Associazione Umbria Folk Festival e Associazione TeMa – ha confermato ampiamente il suo trend di crescita per gradimento e per la qualità delle proposte: ad entusiasmare il pubblico sono saliti sul palco di Umbria Folk Festival gruppi d’importanza internazionale alla loro prima esibizione in Italia: i KOZA MOSTRA, band diventata famosissima dopo la partecipazione all’Eurovision Song Contest 2013 e IMANY, rivelazione soul dell’anno che ha recentemente conquistato in Italia il Disco di Platino. Un’edizione da ricordare anche per l’energia ed il talento dell’ORCHESTRA GIOVANILE DI MUSICA POPOLARE diretta da Sparagna che, dopo il riuscitissimo debutto alla scorsa edizione, è tornata a calcare il palco della manifestazione avvalendosi della prestigiosa presenza di Francesco Di Giacomo, Peppe Servillo, Fausto Mesolella e Raffaello Simeoni e confermandosi come formazione di qualità dalle grandi capacità, che ha saputo far propri musica e canti della tradizione popolare più antica. Di notevole impatto, infatti, è stata non solo l’esibizione dell’Orchestra durante la serata finale di Umbria Folk Festival, ma anche il concerto che ha tenuto presso la Casa di Reclusione di Orvieto, accolto da autentico calore dai detenuti e dalle autorità presenti, tra cui la Presidente della Regione Catiuscia Marini, il Sindaco di Orvieto Antonio Concina, l’Assessore alla Cultura Marco Marino, il Presidente del Consiglio Comunale Marco Frizza e l’ex Assessore Loriana Stella.

La settima edizione del Festival ha inoltre prestato particolare attenzione alle nuove tendenze musicali attuali che attingono e si mescolano a generi apparentemente diversi, nonché alle contaminazioni che fanno della musica un linguaggio universale: attraverso la grande musica dei NOMADI, GINEVRA DI MARCO, RICCARDO TESI, VINICIO CAPOSSELA, LA BANDA DELLA POSTA e FEDEZ, il pubblico ha vissuto un excursus attraverso linguaggi e modi di fare musica diversi, che hanno trasformato per 5 giorni Orvieto nella capitale della cultura folk, e non solo.

Iniziativa apprezzata e seguita è stata, anche quest’anno, quella dell’Umbria Mei Folk, ovvero la seconda edizione del contest nazionale per band emergenti under 35, organizzato in collaborazione con il Mei (Meeting Etichette Indipendenti) che ha visto esibirsi in gara i 5 finalisti tra gli oltre 60 iscritti: A3 Apulia Project (vincitori del contest), JFK e la sua Bella Bionda, Joe Petrosino, Macola & Vibronda, Ri-Briganti.

Nonostante le difficoltà di qualche mese fa avessero messo in dubbio l’avvio di Umbria Folk Festival 2013, questa settima edizione ha raccolto grandi consensi da parte del pubblico che ha riempito Piazza del Popolo tutte le sere.
Calato il sipario sulla manifestazione, gli organizzatori ringraziano tutti coloro che hanno lavorato con grande impegno contribuendo all’ottima riuscita: artisti, staff, tecnici, l’Amministrazione Comunale, la Regione Umbria, le Forze dell’Ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili urbani, Protezione Civile, Croce Rossa…).

Si ringraziano inoltre: Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Camera di Commercio di Terni; i main sponsor Coop Centro Italia e Enel, gli sponsor Confagricoltura Umbria, Confcooperative Fedagri, Quì da Noi, Strada dei Vini Etrusco Romana, Crediumbria, i partner Gruppo Cramst, Radio Città Futura, Mei, Cittaslow.

Ed un sentito grazie va anche al pubblico, che anche per questa fortunata edizione ha seguito Umbria Folk Festival con grande calore e partecipazione.
I dati delle presenze ed economici relativi alla manifestazione saranno resi noti nei prossimi giorni.

 

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

One Response to “Umbria Folk Festival, chiusa con successo la settima edizione”

  1. Agustin K. Castro on 23/12/2013 #

    Cinque giorni di musica folk, danze, stage, corsi di strumento, feste a ballo, spettacoli gastronomia lungo le rive del fiume Reno e nelle piazze di Casalecchio Il Reno Folk vuole essere un momento significativo di proposta e di riproposizione delle tradizioni della cultura popolare con particolare attenzione al nostro territorio, ma in una logica di apertura e confronto con le realtà di ogni altra Regione Italiana o Paese Europeo ed Extra Europeo. Tutta l’organizzazione del festival, sia per la parte artistica che per quella culinaria, è sostenuta e garantita da personale volontario che offre gratuitamente la propria collaborazione. L’impegno di tutta la Polisportiva Masi, a cominciare dai Settori “Reno Folk” e “Quelli che…”, la passione di tanti volontari, il contributo degli sponsor che credono a questa iniziativa, la collaborazione degli Enti Locali, rendono possibile la gestione di una manifestazione tanto complessa, che riesce anche a produrre utili da destinare a progetti di solidarietà. Di questo siamo grati a tutti coloro che daranno, in vario modo, il proprio contributo di partecipazione.

Add your Comment


7 + = quindici